Infertilità e Ciclo irregolare ?

La sindrome dell’ovaio policistico può esserne causa.

 

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è un disturbo del sistema endocrino (squilibrio ormonale )  che colpisce le donne in età riproduttiva. Nella sindrome dell’ovaio policistico (PCOS),quantità eccessive di androgeni (ormoni “maschili” come il testosterone) sono prodotte dalle ovaie.

La sindrome colpisce le ovaie di una donna, ovvero gli organi riproduttivi che producono estrogeni e progesterone, ormoni che regolano il ciclo mestruale; le donne che soffrono di questo problema tendono ad aver un ingrossamento delle ovaie causato dalle tantissime sacche piene di liquido(cisti)che vi sono al suo interno.

La parola “policistico” infatti significa “molte cisti”. Queste sacche sono in realtà dei follicoli, che non riescono ad innescare un’ovulazione per l’incompleta immaturazione dell’ovulo. L’incompleta maturazione di numerosi follicoli, a sua volta, determina la formazione di piccole cisti.
Piccoli accorgimenti e Sintomi principali:

  • Ciclo mestruale irregolare.
  • Eccessiva peluria sul viso, sul mento o sul resto del corpo.
  • Acnesul viso, sul petto e sulla parte superiore della schiena.
  • Pelle grassa causata dai cambiamenti ormonali.
  • Capelli che si assottiglianoo perdita di capelli sul cuoio capelluto.
  • Aumento di pesoo difficoltà a perdere peso.
  • Oscuramento della pelle, in particolare lungo le pieghe del collo, all’inguine e sotto il seno.
  • Mal di testa.

Trattamento:

Il trattamento PCOS si concentra sulla gestione delle preoccupazioni individuali, come infertilità, irsutismo, acne o obesità. Il trattamento specifico potrebbe comportare cambiamenti nello stile di vita o farmaci tra cui l’uso di pillole anticoncezionali  prescritte per la regolarizzazione del ciclo o per ridurre la crescita eccessiva di peluria sul viso. Una modesta riduzione del peso, in alcuni casi potrebbe migliorare le condizioni.

Nonostante alcuni sintomi possano essere già presenti prima del menarca, molte sono le donne che non sanno di soffrire di questo disturbo; avere livelli androgeni superiori al normale può influire sulla fertilità, può aumentare il rischio di complicazioni di gravidanza e aborto spontaneo  e può influire su altri aspetti della salute. All’accusare di alcuni di questi sintomi è bene effettuare una visita ginecologica o endocrinologa per poter stabilire una diagnosi precoce in modo da poter risolvere il problema.

I commenti sono chiusi.

Cosa vuoi cercare?

E tu sapevi che…