Il Cheratocono

Si tratta di una malattia oculare non infiammatoria progressiva che colpisce la cornea  provocandone la  deformazione.

A causa  di questo disturbo la cornea normalmente rotonda tende ad assottigliarsi assumendo la forma di un cono gonfiandosi verso l’esterno dell’occhio.

Il disturbo può rendere difficile compiere semplici azioni quotidiane come guidare, scrivere, leggere o guardare la televisione.

Il Cheratocono colpisce spesso entrambi gli occhi e può portare a una visione molto diversa tra i due occhi, spesso inizia durante l’adolescenza.

Sintomi

I sintomi possono differire in ciascun occhio e possono cambiare nel tempo.

Nella fase iniziale, i sintomi del cheratocono possono includere:

  • lieve offuscamento della vista
  • visione leggermente distorta , in cui le linee rette sembrano piegate o ondulate
  • maggiore sensibilità alla luce e ai riflessi
  • arrossamento o gonfiore degli occhi

Nelle fasi successive, i sintomi del cheratocono includono spesso:

  • visione più sfocata e distorta
  • aumento di miopia o astigmatismo
  • non poter utilizzare le lenti a contatto

 

Cause e Fattori di rischio

La causa del cheratocono rimane ancora oggi sconosciuta.

Sicuramente si tratta di una malattia genetica. Ipotesi principale è che alla base della causa ci possa essere l’alterazione di un gene non ancora identificato. Il cheratocono è anche associato alla sovraesposizione ai raggi ultravioletti del sole, eccessivo sfregamento degli occhi  e irritazione cronica degli occhi.

 

Diagnosi

Il cheratocono  può essere diagnosticato attraverso un esame oculisticoi .

L’oculista esaminerà la cornea misurandone la curvatura.

Trattamento

Il trattamento del cheratocono dipende dai sintomi . Quando i sintomi sono lievi, la vista può essere corretta con occhiali.

Ecco altri modi in cui il tuo oculista potrebbe trattare il cheratocono:

  • Si tratta di un piccolo dispositivo curvo che l’oculista inserisce chirurgicamente nella cornea. Intacs aiuta ad appiattire la curvatura della cornea per migliorare la visione.
  • Cross linkingViene utilizzata una speciale luce UV e colliri per rafforzare la cornea. Questo aiuta ad appiattire o irrigidire la cornea, impedendole di sfiancarsi ulteriormente.
  • Trapianto di cornea. Quando i sintomi sono gravi, il tuo oculista può suggerire un trapianto di cornea sostituituendo tutta o parte della  cornea malata con tessuto corneale donatore sano.
I commenti sono chiusi.

Cosa vuoi cercare?

E tu sapevi che…

Categorie

giugno: 2020
L M M G V S D
« Feb    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930